Notizie dal Liceo

”Nessun uomo è un’isola, intero in se stesso; ciascuno è un pezzo del continente, una parte dell’oceano. Se una zolla di terra viene portata via dal mare, l’Europa ne è diminuita […]; la morte di qualsiasi uomo mi diminuisce, perché sono preso nell’umanità, e perciò non mandar mai a chiedere per chi suona la campana; essa suona per te” (John Donne). 

  Con Gli uomini non sono isole, successivo a Classici per la vita, Nuccio Ordine arricchisce la sua “biblioteca ideale” e prosegue la sua battaglia a favore dei classici, invitandoci a leggere (e a rileggere) importanti pagine della letteratura mondiale.

  Il titolo del suo volume, ispirato ad una celebre meditazione di John Donne (1624), già instrada il lettore sulla riflessione che Ordine vuole sviluppare coi testi d’autore da lui raccolti e commentati: “Gli esseri umani sono legati gli uni agli altri e (…) la vita di ogni uomo è parte della nostra” (p. 17). 

  In un’epoca segnata da brutali egoismi, da terribili disuguaglianze economiche e sociali, dalla rinascita dell’intolleranza, dei razzismi e dell’antisemitismo, dalla paura dello “straniero” e del “diverso”, Ordine ci dimostra che la lettura e la conoscenza dei classici sono fondamentali allo scopo di rendere l’umanità più solidale e più umana. 

Di tutti questi argomenti Nuccio Ordine parlerà con un gruppo nutrito di studenti del nostro Liceo venerdì 14 maggio 2021 dalle h. 9,15 alle h. 11,15, nel corso di una conferenza online.
Chi fosse interessato a seguire, può connettersi al link della videoconferenza cliccando qui

 

+ + + + 

 

  Nuccio Ordine (Diamante, 1958) è professore ordinario di Letteratura italiana presso l’Università della Calabria: è riconosciuto a livello internazionale come uno dei massimi studiosi del Rinascimento e di Giordano Bruno. 

  Ha insegnato come Visiting Professor in numerose Università estere (tra cui l’Università di Yale, la New York University, l’École Normale Supérieure di Parigi e il Warburg Institute).

  Dirige inoltre varie collane di classici in Italia (“Classici della letteratura europea”, Bompiani) e all’estero: in particolare, in Francia dirige, con Yves Hersant, due collane presso la casa editrice Les Belles Lettres le “Opere complete di Giordano Bruno” e la “Bibliotheque Italienne

  Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: La cabala dell’asino. Asinità e conoscenza in Giordano Bruno; La soglia dell’ombra. Letteratura, filosofia e pittura in Giordano Bruno; Contro il Vangelo armato. Giordano Bruno, Ronsard e la religione; L’utilità dell’inutile. Manifesto. Con un saggio di Abraham Flexner; Classici per la vita. Una piccola biblioteca ideale; Gli uomini non sono isole. I classici ci aiutano a vivere. 

  A partire da L’utilità dell’inutile, Nuccio Ordine ha sviluppato una riflessione sugli studi umanistici volta a dimostrare “che non è utile solo ciò che porta profitto”.

Questo sito usa cookies e mantiene dati personali al fine di migliorare la navigazione del sito